(Goethe nella campagna romana; olio su tela di J.H.W. Tischbein)

E’ grigia, caro amico, qualunque teoria. Verde è l’albero d’oro della vita. (J.W. Goethe, Il Faust)

Letta la prima volta, questa frase mi ha subito folgorato. E da allora mi ha accompagnato sempre, è capitato si riproponesse nella mia mente, la appuntassi all’angolo di un quaderno, sui fogli di qualche articolo scientifico.

Quando tutto questo è iniziato? Nel 1993 credo, quando stavo preparando l’esame di biochimica all’università.
Dove l’ho letta? Il famoso Rawn, libro da studiare intensamente per l’esame di biochimica, apriva ogni capitolo con una frase significativa, legata al mondo della scienza.
Goethe era in uno dei primi capitoli, a dare il saggio incoraggiamento per lo studio di quell’affascinante materia e per le vicende della vita.

Ho quindi voluto proporre questa frase all’apertura del blog, in quanto mi sembra in accordo con quello che vorrei fosse l’approccio alla Scienza: una visione non solo tecnica, bensì proiettata alle vicende ed ai preziosi limiti dell’Uomo.