See on Scoop.itMed News

La collaborazione fra tre gruppi diversi, rispettivamente da Milano, Pavia e Yokohama in Giappone, per scoprire un inaspettato ruolo da parte dell’RNA. Già nota l’eterogeneità di queste molecole per quanto riguarda la struttura e la lunghezza, l’RNA è sempre stato considerato il passaggio intermedio dall’informazione di tipo genetico, propria del DNA, a un’attività funzionale, svolta dalle singole proteine codificate dai geni. Emerge ora l’azione di controllo svolta dall’RNA stesso nei confronti delle sequenze di DNA danneggiato [ http://alturl.com/yh62t ].

Nelle cellule sottoposte a stress chimico o biologico, il DNA può andare incontro a danni; sono state identificate quindi delle piccole molecole di DNA, corrispondenti alla sequenza di DNA danneggiato, che hanno il compito di allertare la cellula stessa. Con la presenza infatti di questi DDRNA (RNA di risposta al danno nel DNA) la cellula blocca la d sua divisione e attiva i meccanismi di riparazione del danno al DNA: tutto questo, con lo scopo di evitare che la sequenza danneggiata di DNA possa essere trasmessa ad altre cellule.

Questa scoperta ha giustamente sollevato molto fermento sul versante dei processi molecolari alla base della crescita tumorale: è infatti ragionevole sospettare che qualche mancato “allarme molecolare” da parte dei DDRNA possa permettere a qualche cellula, con il DNA danneggiato, di continuare a replicarsi, rappresentando la premessa per lo sviluppo di un tumore. Studiare i DDRNA nelle cellule tumorali sarà quindi il prossimo obbiettivo dei ricercatori.

See on www.nature.com

Annunci