See on Scoop.itMed News

Il messaggio del nuovo sito web “Viverla tutta” è chiaro: accanto alla corretta diagnosi, alle medicine, all’approccio scientifico nella cura di una malattia, deve esserci il dialogo fra il medico e il paziente.

Un dialogo che vada oltre quei diciassette secondi – la durata media del racconto di un paziente alla prima visita da un medico – come risulta da uno studio recentemente condotto in Italia. Le interviste condotte a oltre 2.000 persone dimostrano infatti come chi vive un’esperienza di malattia, sia in prima persona che come aiuto a un’altra persona, trovi fondamentale (l’86% degli intervistati) avere la possibilità di raccontare la propria esperienza: perchè attraverso la condivisione della malattia si può trovare un senso a quella sofferenza.

E’ questa la “medicina narrativa” [ http://alturl.com/satfm ], dove il confine fra i tecnicismi dell’anamnesi clinica e il flusso di emozioni, tipico del raccontare una storia, appare molto sottile, ma molto benefico.

See on www.viverlatutta.it

Annunci