See on Scoop.itMed News

Secondo l’American Cancer Society poco meno di 14 milioni di americani, attualmente in vita, sono stati malati di cancro; partendo quindi da questo dato, per la prima volta è stata fatta una stima prospettica di questa condizione clinica e sociale. Si prevede perciò una riduzione dei nuovi casi di tumore ma, a seguito della crescita demografica e dell’aumento nell’aspettativa di vita, è previsto un generale incremento dei soggetti con una storia pregressa di malattia tumorale nella popolazione americana: entro il 2022 dovrebbero essere quasi 18 milioni.

Fino ad ora, il tumore che ha colpito con più frequenza il sesso maschile è stato quello alla prostata (43% dei maschi malati di cancro), seguito dal tumore al colon-retto (9%) e dal melanoma (7%); il 41% delle donne ha invece una storia pregressa di tumore al seno, seguito dall’8% con tumore all’utero o al colon-retto. Queste proporzioni dovrebbero rimanere pressochè invariate per il 2022.

Valutazioni di questo tipo sono importanti: perchè, a prescindere dai dati numerici riferiti alla situazione statunitense, lo stesso andamento e quindi le stesse problematiche sociali e di sanità pubblica possono riguardare anche tutti gli altri paesi più avanzi a livello mondiale.

See on onlinelibrary.wiley.com

Annunci